News dalla formazione professionale
25/03/2015

Vertenza Formazione professionale: domani presso la Sala Rossa dell'ARS si svolga una seduta congiunta della II, IV e V Commissione Legislativa. In audizione gli Assessori Regionali, all'Economia, al Territorio E Ambiente, alla Istruzione e Formazione Professionale, al Lavoro, le Associazioni degli Enti, le OO.SS.. L'appuntamento deve essere utile per stanare il Governo in maniera chiara sulle scelte riguardanti tutte e tre le filiere. il Governo deve decidere se continuare ad essere quello che determina disoccupazione e dramma sociale oppure elemento propulsivo di politiche condivise con le parti sociali per dare risposte concrete alla gente e i lavoratori del settore. Se i tempi di governo nel creare condizioni di sviluppo sono lunghi e si affama la gente si cambino i conduttori di certo in presenza di risorse non possiamo più sopportare tempi di adozione di atti di indirizzo e provvedimenti amministrativi patologici.

25/03/2015

Progetto Prometeo: emessi finalmente i mandati di pagamento e sono numerati dal 342 al 351 per complessivi 4.749.935,05. In particolare i mandati dal 350 al 351, per un importo complessivo di 847.627,00, sono stati emessi a favore dell’INPS e destinati all’intervento sostitutivo; i rimanenti titoli per un importo di 3.902.308,05 sono destinati al pagamento degli stipendi. Da un conteggio sviluppato dalla UIL si può pagare sino a febbraio 2015. I titoli sono stati emessi alle ore 11.00, 19 minuti e 20 secondi di oggi 25 marzo 2015 esattamente dopo 1 mese e 21 giorni dalla presentazione della richiesta di secondo acconto presentata dal Ciapi di Priolo. I titoli ora devono essere elencati e trasferiti in cartaceo alla Ragioneria per la trasmissione al Tesoro. Una raccomandazione per il Dipartimento, oltre ai mandati, trasmetta anche una lettera dando la priorità al pagamento di questi titoli..

25/03/2015

Accordi veri e presunti: il 19 marzo 2015 il giorno di San Giuseppe si e' svolto a Catania un incontro tra i vertici del Ciapi e le OO.SS. firmatarie di contratto riguardante il Progetto Prometeo e sugli esiti della riunione abbia già reso partecipi i lavoratori con la news del 20 marzo u.s.. Tuttavia si sta immotivatamente diffondendo la notizia, come segnalatoci da numerosi ns. iscritti e RSA, che in quella data e sede sarebbe stato firmato un imprecisato accordo concernente l'impiego degli orientatori presso il Ciapi di Priolo dopo il 9 aprile 2015. La notizia e' falsa!

24/03/2015

Il Governo della disoccupazione e del dramma sociale: questo lo slogan che i lavoratori della formazione professionale scandiranno durante lo sciopero del 30/03/2015 proclamato da FLC CGIL CISL Scuola e UIL Scuola. Richieste di incontro inviate ai Prefetti per il 27 marzo p.v. per illustrare la surreale posizione del Dipartimento Istruzione e Formazione sul Progetto Prometeo che rischia di chiudere anticipatamente e per sollecitare l’approvazione da parte del Ministero dello Sviluppo Economico del “Piano straordinario, rafforzare l’occupabilità in Sicilia”, sensibilizzazione dei Sindaci in merito ai problemi di tenuta sociale e di mancata offerta formativa ai giovani ed ai cittadini dei comuni, presidi presso i CPI dove si svolgono i colloqui di II livello nell’ambito del Programma Garanzia Giovani. (scarica nota organizzativa).

23/03/2015

FORMAZIONE PROFESSIONALE E’ SCIOPERO: inadeguata l’azione di Governo nel settore. Assenza di risposte e insufficienza degli impegni assunti. Protesta articolata nei territori dal 25 al 29. Il 30 marzo 2015 tutti a Palermo contro il “Governo della Disoccupazione e del Dramma sociale”. (scarica proclamazione e documento allegato)

21/03/2015

Garanzia Giovani e Linee guida accreditamento servizi per il lavoro: il Dirigente Generale del Dipartimento Lavoro con DDG n. 1203 del 129/03/2015 ha istituito il “Catalogo dell’offerta formativa” attivando la misura 2° del Piano d’attuazione regionale del programma Garanzia Giovani. I beneficiari sono i giovani che hanno aderito al programma Garanzia Giovani e che sono stai presi in carico e profilati dai Centri per l’Impiego. Le risorse per gli interventi formativi posti a catalogo ammontano a 46 milioni di euro e possono avere inizio dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto. Ammessi al catalogo anche alcuni enti che avevano ottenuto in sede giurisdizionale la sospensiva dei provvedimenti di revoca dell’accreditamento. E’ evidente che l’istituzione del catalogo e l’allargamento della platea degli enti, riguardo le possibilità di ricollocare il personale in atto in forza al Ciapi di Priolo, sono delle buone notizie ma da sole non bastano per riprendere la trattativa. I punti di crisi. L’associazione degli enti Forma ha assunto una posizione chiara e quantificato quanti lavoratori assorbe, le altre ancora non hanno fatto conoscere la loro. Ieri la Giunta Regionale ha approvato le Linee Guida per l’accreditamento delle Agenzie per il Lavoro e quindi presumiamo che tra il Presidente Crocetta, l’Assessore Caruso e l’Assessore Lo Bello ci sia stato un chiarimento su come il Governo intende procedere sul versante dei servizi per il lavoro e formazione professionale. Il sindacato, a garanzia dei livelli occupazionali, ha sollevato delle questioni, riteniamo corrette, ora spetta al Governo dare risposte urgenti perché l’8 aprile è dietro l’angolo.

20/03/2015

Progetto Prometeo: i vertici del Ciapi di Priolo, previa convocazione, hanno incontrato ieri pomeriggio le OO.SS. firmatarie di contratto. Il Ciapi ha illustrato lo stato di avanzamento del progetto e le sopravvenute difficolta' di d'attuare economico che non consentirebbero la prosecuzione delle attivita'. Le OO.SS. hanno chiesto tempo e verbalizzato che intendono attivare delle iniziative tese a risolvere la vertenza con l'amministrazione regionale. Quindi non sono stati siglati o firmati accordi ma un verbale di riunione che ha registrato le rispettive posizioni. CGIL CISL UIL nell'ambito delle iniziative di protesta gia' lanciate rappresenteranno a tutti i Prefetti delle province ove si svolgono attivita' formative i danni agli allievi e agli operatori occupati e chiederanno la convocazione dell'Assessore Lo Bello e del Dirigente Generale Silvia al fine di trovare la più spediata e idonea soluzione che scongiuri un chiusura anticipata del progetto.

19/03/2015

Comunicato stampa   Formazione, Raimondi (Uil Sicilia): “Pronti i fondi per i contratti di solidarietà. Un aiuto per 1.200 lavoratori”.   PALERMO. “Dal Governo Renzi pronti i fondi per finanziare i contratti di solidarietà difensivi avviati in Sicilia nel 2014 con esaurimento nel 2015. Oltre 1.200 lavoratori della Formazione, quindi, riceveranno in tempi brevi i contributi previsti dalla legge. Un aiuto a fronte delle ore di lavoro già ridotte”. Lo dice Giuseppe Raimondi, segretario della Uil Sicilia, che aggiunge: “Sino ad oggi l’azione del Governo Crocetta è stata inadeguata. Nonostante ciò, i lavoratori,  senza stipendio da mesi e accettando la proposta dei contratti di solidarietà, hanno affrontato un ulteriore sacrificio evitando circa 213 licenziamenti”.

18/03/2015

CIG 2014 - Si va verso lo sciopero generale del settore: anche il Piano Straordinario per l'Occupabilita in Sicilia di 242,7 milioni di euro nato a seguito della rimodulazione del PO FSE 200/2013, gia' approvato dalla Commissione Europea il 12/12/2014 ed esitato favorevolmente dal Miistero del Lavoro, per disposizione del DPS (Dipartimento per lo Sviluppo e la Coesione Economica) - Ministero dell'Economia, che decide definitivamente sui PAC, incorrera' tra i rigori della legge nazionale di stabilita' 2014 che prevede, con effetto retroattivo, un rientro nelle casse dello Stato di tutte le risorse non impegnate entro settembre 2014. E' fatta salva la sola la quota di cofinanziamento regionale che per la Sicilia si attesta su 70 milioni. La notizia ad oggi ancora ufficiosa, se confermata determinerebbe che il pagamento della cassa integrazione in deroga ritornerebbe in capo al Ministero del Lavoro e quindi sottoposto alle regole del famigerato decreto Menziani che esclude dal 1 agosto 2015 in poi gli enti di formazione dal trattamento. Il rientro nelle casse statali dei 150 milioni destinati alle politche passive 2014 porta con se anche i 50 appostate per le politche attive. Le misure e/o le azioni che per intero posso svolgersi con i 70 milioni ancora non le conisciamo. Anche su questo versante dunque le notizie che arrivano da Roma non sono per nulla confortanti e quindi CIGL CISL e UIL si avviano verso allo sciopero generale del settore.

17/03/2015

Garanzia Giovani - Il Governo assume due posizioni diametralmente opposte e introduce ulteriori elementi di confusione e di tensione in una fase molto delicata e complessa per la filiera dei servizi formativi. Dopo che l'Assessore Caruso ha avviato un percorso, definendolo l'unico possibile alle condizioni odierne, teso a garantire il finanziamento dei 178 milioni di GG e i livelli occupazionali, il Presidente della Regione esterna una prospettiva completamente diversa. Crocetta e Caruso hanno l'obbligo di parlare chiaro perché in gioco ci sono il futuro dei lavoratori e i servizi per il lavoro in Sicilia. L'8 aprile e' dietro l'angolo e il Governo deve avvertire la responsabilità' di indicare chiaramente qual'e' la sua posizione nel volgere di qualche giorno, perche' in questo clima non puo' svolgersi nessuna trattativa seria con il rischio della perdita di altre centinaia di posti di lavoro. Scontata la proclamazione dello stato di agitazione della categoria e domani CGIL CISL UIL si riuniranno per esprimere comune posizione.

13/03/2015

Progetto Prometeo: avviata la procedura per l'intervento sostitutivo a favore del Ciapi di Priolo. Ieri l'ente ha chiarito la posizione presso l'INPS di Siracusa e oggi alle ore 10.00 e' partita dal Servizio Gestione la comunicazione preventiava, tesa a conoscere l'importo esatto da inserire nel mandato da intestare all'INPS. Conosciuto l'importo per operare l'intevento sostitutivo il Dipartimento potra emettre i due mandati di pagamento destinati all' l'INPS e, per la differenza al Ciapi di Priolo.

10/03/2015

IeFP: con DDG n. 1234 del 9 marzo 2015 il Dirigente Generale del Dipartimento, pubblicato sul sito istituzionale unitamente all'allegato degli enti e dei percorsi ammessi a finanziamento, ha autorizzato l'avvio delle attività relative ( primi anni) ai Percorsi Triennali di Istruzione e Formazione Professionale.

06/03/2015

Garanzia Giovani: a causa delle condizioni meteo, che non consentiranno agli iscritti provenienti da province diverse da quelle di Palermo di spostarsi agevolmente e nella considerazione jche martedì prossimo l'assessore Caruso ha convocato le OO.SS. Si ritiene più proficuo spostare la riunione fissata per oggi alla prossima settimana e cmq dopo l'incontro con il Governo.

06/03/2015

Gli Assessori Lo Bello e Caruso convocano le OO.SSS. in due incontri separati: lunedì 9 marzo 2015 l’incontro al Dipartimento Istruzione e Formazione con l’Assessore Lo Bello, martedì 10 marzo 2015 con l’Assessore Caruso.

04/03/2015

COMUNICATO STAMPA Formazione professionale Flc Cgil, la Cisl Scuola e la Uil Scuola proclamano lo stato d’agitazione e chiedono un incontro urgente al Presidente della Regione sulla vertenza della formazione professionale “Giudichiamo inammissibile il metodo usato dagli assessori al Lavoro e alla Formazione Caruso e Lo Bello,  riteniamo indispensabile ed urgente un incontro con il Presidente della Regione e con i due assessori, visto il dramma sociale che tutti gli oltre 8000  lavoratori del settore stanno vivendo, per le inadempienze dell’amministrazione e per la improvvisazione delle scelte di governo. Per queste ragioni, adotteremo ogni forma di protesta e di lotta sindacale a sostegno della vertenza, proclamando sin da ora lo stato d’agitazione”.  Cosi Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola annunciano lo stato di agitazione dei lavoratori di tutto il settore della Formazione e chiedono la convocazione di un tavolo urgente con il Presidente della Regione. “Chiediamo da tempo di confrontarci su una precisa piattaforma con il governo regionale sugli aspetti sempre più drammatici della vertenza della formazione professionale per tutte le tre filiere, che ormai coinvolge un sempre più grande numero di lavoratori, a partire dai licenziati, da coloro che sono prossimi al licenziamento, da coloro che sono sottoposti a pesanti ritardi della retribuzione ed ad abbattimenti dell’orario”. “Ciò riguarda  - scrivono in una nota - sempre di più le stesse scelte ed atti di indirizzo del governo ed i fallimenti di molti atti amministrativi fatti oggetto di censure da parte della magistratura amministrativa, come nel caso degli enti disaccreditati e riammessi dai Tar, che, se si vuole davvero tutelare i lavoratori, dovrebbero essere messi in condizione di ripartire”. I sindacati chiedono “Occorre adottare anche misure straordinarie per l’avvio dei percorsi di Istruzione e Formazione rivolti ai minori soggetti all’obbligo, che oggi si disperdono, e misure straordinarie per garantire l’offerta formativa ed i lavoratori impegnati e da impegnare nelle attività gestite dal Ciapi, che sembrano invece abbandonate a loro stesse, a discapito delle stesse scelte operate dal governo. Anche sugli ammortizzatori in deroga i molteplici annunci rassicuranti non hanno finora avuto riscontro concreto” concludono Flc Cgil, Cisl Scuola e Uil Scuola. Palermo, 4 marzo 2015