News dalla formazione professionale
24/06/2016

CIGD 2014: sottoscritte le intese istituzionali al CPI di Palermo riguardanti le domande di accesso al beneficio della CIG-D 2014. Di seguito gli enti interessati con periodo di ammissione al beneficio, numero di lavoratori interessati e numero di ore concesse.(vedi corpo della news)

18/06/2016

Avviso 8/2016: pubblicato nella GURS n. 26 del 17/06/2016 il comunicato del Dirigente Generale del Dipartimento Istruzione e Formazione riguardante l’approvazione dell’avviso 8/2016 “per la realizzazione di percorsi formativi di qualificazione mirati al rafforzamento dell’occupabilità in Sicilia” e dei relativi allegati. L’Avviso ed il decreto che o ha approvato il DDG n. 2895 del 13/06/2016 sono stati già pubblicati nel sito ufficiale del Dipartimento il 16/06/2016. L’intervento è finanziato a valere sul PO FSE 2014 - 2020 della Regione siciliana per un importo complessivo pari a € 136.000.000,00 comprensivo delle indennità per i partecipanti. Le domande si possono presentare dal 16/06/2016 sino a tutto il 18/07/2016. L’UIL ha già segnalato una incongruenza rilevante tra l’avviso, che condiziona l’erogazione del primo acconto del 50% del finanziamento all’avvio delle attività “corsuali” e il Vademecum del PO Sicilia FSE 2007/2013 che lo subordina all’avvio delle attività progettuali. Questa contraddizione va immediatamente sanata perché le modalità di pagamento previste dal Vademecum si applicano per le sovvenzioni aventi natura di concessione e le attività di formazione rientrano tra queste. Se non si provvede alla modifica dell’avviso, l’effetto che ne deriverà sarà quello che il primo acconto sarà pagato con almeno tre mesi di ritardo rispetto ai tempi realizzati negli anni precedenti

16/06/2016

Elenco delle convocazioni degli enti di formazione presso il servizio XV del CPI di Palermo per la sottoscrizione del tavolo istituzionale per l'accesso all CIG-D 2014 ( vedi nota allegata )

15/06/2016

Cgid 2014: giovedì 23 giugno 2016 i tavoli istituzionali per gli enti di formazione professionale. Tra qualche giorno le convocazioni.

14/06/2016

Fondo di solidarietà' residuale: rinviata la riunione del 13 giugno u.s.. La nuova riunione e' stata fissata per il 27 giugno 2016.

14/06/2016

Accordo ammortizzatori in deroga: dopo ripetuti solleciti il Dirigente Generale e il Dirigente del Servizio competente hanno diramato ai Servizi Centri per l’Impiego una nota esplicativa riguardante l’accordo e pertanto, i Direttori ora posseggono tutte le informazioni utili per avviare le procedure.

10/06/2016

Formazione, Raimondi e Parasporo: “Abolita in V Commissione la Legge 24. Goliardata inutile e dispetto ai lavoratori”.

09/06/2016

NASPI: Determinazione della sussistenza dei requisiti necessari indennità di disoccupazione nei confronti di ex lavoratori dell’ente di formazione professionale IAL Sicilia. (vedi nota del Direttore Regionale dell'INPS inviata ai Patronati)

01/06/2016

ACCORDO QUADRO SUGLI MMORTIZZATORI SOCIALI IN DEROGA 2016: finalmente l’accordo quadro sui criteri per l’accesso agli ammortizzatori sociali in deroga in Sicilia per l’anno 2016. E’ stato firmato stamattina presso il Dipartimento Lavoro. Evidentemente l’accordo che riguarda sia la Cassa Integrazione in Deroga (CGID) sia la Mobilità in Deroga (MOBD) ha lo scopo di assicurare un sostegno al reddito al maggior numero possibile di lavoratori svantaggiati in coerenza con il riordino della normativa in materia di ammortizzatori sociali contenuto del Decreto legislativo 14 settembre 2015, n. 148. Con riferimento alle domande presentate dagli enti di formazione si è concordato che la Regione Siciliana nell’ambito delle risorse disponibili ed afferenti al PAC concederà gli ammortizzatori sociali in deroga ai lavoratori del settore della formazione professionale operanti in Sicilia (ex L.R. 24/76) per gli anni 2014 e seguenti, sulla base delle istanze regolarmente presentate e secondo un rigoroso ordine cronologico. A questo proposito dunque i CPI dovranno convocare immediatamente i tavoli istituzionali per esitare le domande rimaste inevase. Le OO.SS. firmatarie dell’accordo hanno messo a verbale una dichiarazione con la quale hanno ribadito, in aperta opposizione a quanto disposto dal D.I. n. 83473 del 01.08.2014, che gli enti di formazione hanno i requisiti di cui agli artt. 2082 e 2083 c.c. per accedere anche alla risorse ordinarie e pertanto, qualora le risorse del PAC non dovessero risultare sufficienti la Regione Siciliana a parere delle OO.SS. dovrà provvedere attingendo ai fondi nazionali disponibili. Le parti hanno ricompreso nell’accordo anche quello sottoscritto in data 04/04/2016 da CGIL CISL UIL e UGL con l’Assessore per le aree di crisi complessa di Gela e Termini Imerese.

30/05/2016

Fondo di solidarietà residuale: facciamo seguito alla news del 29/05/2016 e pubblichiamo le pratiche riguardanti organismi residenti nella Regione Siciliana esaminate nel CdA del 26.05.2016 in base alla previsioni di cui all’art.4, comma 1, del Decreto interministeriale n. 79141/2014. • CENTRO REGIONALE U.N.C.I. PER LA FORMAZIONE PROFESSIONALE = accoglimento parziale • C.I.P.A A.T. CENTRO DI ISTRUZIONE PROFESSIONALE AGRICOLA ED ASSISTENZA TECNICA DELLA SICILIA = accoglimento parziale • ACCADEMIA PALLADIUM = proposta di reiezione • ISTITUTO ITALIANO FERNANDO SANTI = proposta di reiezione • A.N.F.E. ASSOCIAZIONE NAZ.LE FAMIGLIE EMIGRATI- COMITATO PROVINCIALE DI SIRACUSA= proposta di reiezione • ISTITUTO REGIONALE SICILIANO FERNANDO SANTI = accoglimento parziale • CENTRO SICILIANO E.N.F.A.G.A.= accoglimento parziale • E.F.A.L. PROVINCIALE TRAPANI= accoglimento totale • E.F.A.L. ENTE FORMAZIONE ADD.PROFESSIONALI= accoglimento totale • A.I.C.S. FORMAZIONE PROFESSIONALE= accoglimento parziale • ASSOCIAZIONE NUOVO CAMMINO = accoglimento parziale • A.N.A.P.I.A. PALERMO= accoglimento parziale • EN.A.I.P= accoglimento parziale • EN.A.I.P. PALERMO= accoglimento parziale • EN.A.I.P. PALERMO= accoglimento totale Le proposte di reiezione sono legate al non raggiungimento da parte delle aziende richiedenti dei presupposti dimensionali. Gli accoglimenti parziali, invece, sono determinate da richieste di copertura temporale superiori a quelle previste dal fondo. Rammentiamo che non tutte le pratiche sono state esaminate e che la prossima riunione è stata fissata per il 13 giugno p.v..

29/05/2016

Fondo residuale : il 26 maggio u.s. il Comitato amministratore del Fondo di solidarietà residuale presso l’INPS nazionale (il fondo che dal 01/01/2016 è stato denominato FIS ovvero fondo di integrazione salariale) si è riunito è ha deliberato su 19 pratiche. Sul totale delle pratiche deliberate 15 sono state accolte ( anche se molte per periodi inferiori a quelli richiesti) e 4 rigettate perché gli organismi richiedenti hanno meno di 15 dipendenti (per questi organismi sarà possibile presentare istanza dal 01/07/2016). Il 13 giugno p.v. il comitato tornerà a riunirsi e deliberare sulle istanze rimanenti. In quella sede la UIL presenterà formale richiesta di chiarimento in merito al trattamento complessivo che il fondo residuale (valido sino al 31/12/2015) e il fondo integrazione salariale (valido dal 01/01/2016) potranno assicurare. Dalla lettura delle norme istitutive dei due fondi ricaviamo che a carico del fondo residuale possono restare i mesi di dicembre 2015 – gennaio 2016 – febbraio 2016 a condizione che i dati siano stati caricati su piattaforma INPS entro il 31/12/2015 mentre sarà possibile porre a carico del FIS ulteriori 6 mesi ovvero da marzo 2016 ad agosto 2016 per un trattamento complessivo di mesi 9. Prossima settimana pubblicheremo i nomi degli organismi oggetto della deliberazione del 26/05/2016.

24/05/2016

Integrazione e aggiornamento dell’Albo Regionale: con DDS n. 2296 del 16/05/2016.

19/05/2016

UIL SICILIA "Formazione, Raimondi: “Aiuti da Roma? Bene ma è tutto da verificare. Subito un incontro per stabilire piano di interventi"

12/05/2016

Fondo Residuale “ Assegno Ordinario” e Fondo integrazione Salariale “FIS” La nostra Segreteria Nazionale ci comunica che il Comitato Amministrativo si riunirà il 26 c.m per delibererà sulle pratiche già istruite da parte dei funzionari dell’INPS. Adesso si aspetta soltanto che l’istituto previdenziale inserisca nella piattaforma INPS la procedura che consentirà il pagamento diretto del sostegno al reddito a favore dei lavoratori. Ninni Panzica

10/05/2016

ESITO INCONTRO DEL 10 MAGGIO 2016-