News dalla formazione professionale
02/09/2015

CIGD 2014 - Sportelli - Periodo aprile-luglio: in alcune province l'INPS ha già accreditato le somme sui conto correnti dei lavoratori della formazione professionale.

02/09/2015

Avvio 6/2015: indispensabile una modifica dell'allegato "A". Dalla lettura della dichiarazione ivi contenuta, infatti, non si comprende quale platea di personale bisogna porre a base per il calcolo dell'incidenza percentuale degli operatori con specifiche esperienza in materia di interventi a favore di lavoratori percettori di ammortizzatori in deroga maturate presso gli sportelli multifunzionali. E' evidente che l'incidenza percentuale e il conseguente punteggio che ne deriva, sara' notevolmente diversa a seconda se si fa riferimento: al totale dei lavoratori (interventi + servizi), ai soli lavoratori dei servizi o ancora ai soli lavoratori impiegati per la realizzazione della proposta progettuale. A tal proposito la UIL ha sollecitato il Dipartimento ad apportare le necessarie modifiche all'allegato "A" riformulando le parti della dichiarazione che possono ingenerare confusione nella compilazione del modello.

31/08/2015

Agenda sindacale: giovedì 3 settembre p.v. alle ore 16.30 presso i locali della UIL Sicilia di Via Enrico Albanese 92/A si svolgerà una riunione con i rappresentanti sindacali della UIL Scuola della filiera dei servizi formativi. Oggetto della riunione l'avviso 6/2015 e la tutela dei lavoratori che non hanno più un ente di riferimento. Lunedì 7 settembre è programmata una riunione con i RSA della UIl Scuola dei lavoratori della filiera degli interventi formativi con oggetto avviso 1 e 2/2015 e prospettive occupazionali. Le Segreteria regionali di FLC CGIL CISL Scuola e UIl Scuola tornano a chiedere un incontro con la Lo Bello per l'avviso 1 e 2/2015 e con Caruso per l'avviso 6/2015 anche per riannodare le iniziative regionali con la richiesta di tavolo di crisi nazionale già inoltrata al Ministero del Lavoro.

26/08/2015

Avviso 1/2015 - Attivita' 2015/2016: i buoni propositi dell'Assessore Lo Bello e del Dirigente Generale tesi ad assicurare l'occupazione del maggior numero di lavoratori del settore della formazione professionale si infrangeranno se non saranno apportate modifiche significative alla modalita' di reclutamento del personale. Ci aspettavamo, come era successo negli anni precedenti, che tale modalita' venisse concordata con le OO.SS. e trasferita in un accordo specifico. L'intenzione di legare il numero delle ore da finanziare al numero di unita' lavorative a tempo indeterminato era ottima ma la sua trasposizione nell'avviso e' stata un gran pasticcio e le ricadute sui livelli occupazionali saranno pesantissime se non si rimedia subito. Non e' ragionevole, infatti, ritenere che gli enti con pochi lavoratori a tempo indeterminato ne assumano altri con lo stesso tipo di contratto prima della presentazione dei progetti da sottoporre a valutazione per ottenere il massimo delle ore di formazione corrispondenti previsti dall'avviso. E' ragionevole pensare che questi enti, che nel recente passato hanno sempre costituito contratti atipici per non assumere a tempo indeterminato pur avendo ore di formazione gia finanziate e libere da titolare, lo facciano oggi ed addirittura prima che i loro progetti siano ammessi a valutazione, prima che i loro progetti siano stati valutati positivamente e prima che siano destinatari del decreto di finanziamento? No. Non e' assolutamente ragionevole e cio', evidentemente, non aiuta, al di la dei buoni propositi a salvare posti di lavoro. E' invece più ragionevole pensare di condizionare il rilascio dell'autorizzazione all'avvio delle attivita' finanziate alla costituzione di contratti di lavoro a tempo indeterminato per le ore finanziate e libere da titolare. Questo tipo di prospettiva era stata, tra l'altro rappresentata sia all'Assessore sia al Dirigente generale. Si affrontino immediatamente la questione con le OO.SS. altrimenti mettere più soldi senza riportare al lavoro chi lo ha perduto e' peggio che non averli trovati. la UIl la prossima settimana oranizzera' delle riunioni con i propri iscritti sia sulla manifestazione d'interesse riguardante le APL sia sull'avviso 1 e 2.

11/08/2015

Importante - CIGD 2014: trasferiti i 106 meuro dal Minisetro del Lavoro all'INPS. Sia il Dirigente Generale del Dipartimento del Lavoro sia l'INPS Regionale, all'uopo contatati, hanno confermato la notizia. Vi terremo informati sull'ativazione della procedura.

07/08/2015

CIGD 2014: più fonti accreditano la notizia che il Ministro Padoan ha firmato tutti i provvedimenti che sono arrivati sul suo tavolo e che tra questi ci sia quello riguardante il PAC fermo dal 9 luglio 2015 presso il Ministero dell'Economia. Aspettiamo una conferma ufficiale da Roma anche perché l'INPS regionale ancora non ha notizie al riguardo. Il provvedimento se firmato ritornera' al Ministero del Lavoro per i provvedimenti conseguenti.

07/08/2015

Notizie dagli Enti: riceviamo e pubblichiamo dall’Anfe Regionale. Avviso 2/2010 - Adottato e pubblicato sul sito dell’Assessorato Regionale dell’Economia il decreto n. 1796 del 6 agosto 2015 concernete la variazione di bilancio per euro 145.192,27. L’amministrazione attiva ora è nelle condizioni di procedere ad impegnare le risorse e contestualmente a chiudere le operazioni dell’avviso 2/2010 con la erogazione del saldo.

06/08/2015

APL – manifestazione d’interesse: oggi la pubblicazione. Concluso il lungo e difficile lavoro per la messa a punto della manifestazione d’interesse tesa ad assicurare le politiche attive ai lavoratori fruitori della CIGD 2014 ed in particolare agli oltre 5000 percettori a maggiore rischio di uscita dal mercato del lavoro. Previste le azioni di orientamento, tirocini formativi, formazione e accompagnamento al lavoro. Le APL interessate potranno presentare la propria manifestazione entro il 15 settembre p.v.. Le risorse come è noto, ma non alla politica, sono contenute all’interno del PAC arenato nelle sabbie degli uffici del Ministero dell’economia, dove attende il “turno” per essere firmato dal Ministro. Di questo la politica si dovrebbe occupare, almeno i sottosegretari siciliani, i deputati nazionali eletti in Sicilia e soprattutto i deputati regionali che per dare un segno di esistenza fanno di tutto tranne quello di agevolare i l trasferimento di finanziamenti verso la Sicilia e verso i lavoro. Tutto ciò è ancora più sgradevole, quasi volgare, se si tiene conto che spesso certa politica strumentalizza chi aspetta da un provvedimento, da una decisione, una soluzione per il proprio lavoro. Nessun appunto ai lavoratori, ci mancherebbe, ma a certa politica si.. Nessuno ha la bacchetta magica e/o facoltà taumaturgiche per la risoluzione dei gravissimi problemi che in questo momento storico affliggono la nostra Regione ma conosciamo una strada sicura: l’impegno giornaliero, il contributo costante, lo stimolo senza sosta indirizzato ai Governi e agli uffici dei Ministeri nazionali perché alla Sicilia arrivi quello gli spetta. Noi continuiamo a fare la nostra parte, le polemiche senza fine li lasciamo ad altri. Ritorneremo sul piano tecnico sulla materia con le caratteristiche più salienti della manifestazione d’interesse.

03/08/2015

LE PRINCIPALI VERTENZE: CIGD 2014 - il provvedimento e' fermo al Ministero dell'Economia dal 9/7/2015. La situazione che si e' venuta a creare e' surreale e grottesca se si tiene conto che le risorse che aspettano l'ok di Padoan sono della Regione Siciliana. Macchina messa malissimo tanto che volessimo cogliere una relazione con quella regionale potrenmo dire che se Atene piange Sparta non ride. Niente di grave se il malfunzionamento che Renzi rimprovera alla Regione ma che ha negli uffici nevralgici dei ministeri che contano, non si ritorcesse sulla vita di ogni giorno dei siciiani e degli italiani. La UIL Sicilia ha chiesto al Prefetto di Palermo di intervenire presso la Segreteria del Gabinetto del Ministro Padoan dove l'iter del PAC si e' bloccato. Ogni altra notizia tesa ad accreditare l'avvenuto trasferimento delle risorse all'INPS al momento non risulta corrispondente al vero. (scarica lettera inviata al Prefetto di Palermo)

28/07/2015

“Per il Pd siciliano, la Formazione non rappresenta un’emergenza. Lo abbiamo appreso leggendo l’intervista del segretario Raciti rilasciata oggi al Giornale di Sicilia. Nell’elenco delle riforme prioritarie, infatti, questo settore non è nemmeno citato ed inserito nell’agenda di governo. Un grosso errore considerato i tremila lavoratori già licenziati e un migliaio ancora a rischio. Senza tenere conto di tutti coloro che se pur lavorando con regolarità, da mesi non percepiscono lo stipendio. Una condizione non più sopportabile”. A chiedere, quindi, un cambio di rotta al Pd siciliano per avviare una vera riforma del settore è Giuseppe Raimondi della segretaria della Uil Sicilia, che aggiunge: “Questo sindacato ha già chiesto l’istituzione di un tavolo di crisi nazionale e all’appello hanno risposto anche gli assessori Caruso e Lo Bello. Chiediamo al segretario Raciti di intervenire anche lui e di sollecitare al Governo Renzi il trasferimento dei 175 milioni del Pac per il Piano straordinario del lavoro. E’ necessario risolvere i problemi subito. Gli elenchi non bastano più, dalla politica adesso ci aspettiamo azioni concrete”.

27/07/2015

Ciapi Priolo/ Progetto Prometeo: altri quattro mandati trasmessi in Ragioneria.

23/07/2015

Notizie dagli enti: con nota n. 1929 del 23/07/2015 il CESIFOP dà comunicazione alla UIL Scuola che ha provveduto a corrispondere gli emolumenti relativi ai mesi di giugno, luglio, agosto, settembre e corrispettivi 9/12 della 13^ mensilità a saldo delle spettanze maturate dai lavoratori incaricati negli avvisi 1/2010 e 2/2010.

23/07/2015

Ciapi Priolo/ Progetto Prometeo: i primi quattro mandati, quelli di cui agli elenchi n. 108152 e 108156 trasmessi in data odierna al Tesoro. Continuiamo a seguire attentamente questo progetto.

21/07/2015

Ciapi Priolo/ Progetto Prometeo: i primi quattro dei nove mandati di pagamento n. 824 - 832 per complessivi 1.510.538,65 euro sono sono gia' stati trasmessi in Ragioneria con gli elenchi n. 108152 e 108156. I titoli aspettano il loro turno per essere trasmessi al Tesoro. A seguire, assicura il Dirigente Generale, anche il cartaceo degli altri 5 mandati sara' trasmesso all'organi di controllo. Oggi il Dirigente Generale aderendo ad una sollecitazione della UIL ha deciso di convocare una conferenza dei servizi per il 30 luglio p.v. su due temi. 1) uniformare una linea di condotta sulla erogazione del rimanente finanziamento del Progetto Prometeo nel rispetto della norma regionale che autorizza il Ciapi di Priolo a rendicontare a costi reali e alla luce di recenti sentenze del TAR sul progetto. 2) avvio di nuovi 42 corsi autorizzati dai CPI. L'intenzione dell'amministrazione sembra quella di mettre un punto su una vicenda che i lavoratori non reggono più e che e' urgente risolvere.

20/07/2015

Notizie dagli Enti: Anfe regionale comunica che i mandati di pagamento relativi al saldo della III^ annualità dell'avviso 1/2010 sono stati trasmessi alla Ragioneria. I titoli di spesa nn.re. 113, 114, 115 sono stati trasmessi con elenco n. 108166 del 17/07/2015.