News Scuola - Vedi tutte le news
News Fomazione - Vedi tutte le news
06/07/2015

Settore F.P. - Tavolo di crisi nazionale: le Segreterie Nazionali e Regionali Confederali di CIGL CISL e UIL unitamente alle Segreterie Nazionali e Regionali d FLC CGIL CISL Scuola e UIL Scuola hanno chiesto al Presidente del Consiglio Renzi, al Ministro del Lavoro Poletti e al Ministro dello viluppo economico l'istituzione di un tavolo di crisi per il comparto della Formazione Professionale. Il Presidente della Regione Siciliana e' stato inviato a sostenere l'azione del sindacato considerata la urgenza che la situazione richiede. Ciò, evidentemente, non assolve dai loro compiti e dalle loro responsabilità' gli Assessori Regionali alla Formazione e al Lavoro che devono adottare, ciascuno per la parte di competenza, i provvedimenti necessari per assicurare la continuità a migliaia di operatori.

06/07/2015

Terza annualità Avviso 20/2011: il Dipartimento Istruzione e Formazione ha ricevuto l’autorizzazione da parte del Bilancio di caricare sino ad oggi titoli di spesa al SIC. In data odierna sono stati trasmessi al Tesoro tutti i mandati ( 1^ e 2^ anticipazioni) il cui cartaceo, è pervenuto al protocollo della Ragioneria entro il 2/06/2015. Domani saranno trasmessi quelli pervenuti entro il 3/06/2015; a seguire, i rimanenti titoli di spesa, anche quelli che il Servizio Gestione ha caricato oggi a sistema.

02/07/2015

Progetto Prometeo: emessi i mandati della 2^ anticipazione. i titoli di spesa, a valere del capitolo n. 77396, vanno dal n. 824 al 832 ed ammontano a complessivi 1.510.538,65.- La Uil ha già trasmesso al Ciapi di Priolo gli estremi dei titoli ed attende di conoscere quante mensilità potranno pagare.

23/06/2015

Ciapi Priolo - Garanzia Giovani: concluse da qualche giorno le attività di caricamento dei dati a sistema ed eseguite le procedure per ottenere il rimborso. Il Ciapi di Priolo attende quindi dal Ministero le risorse per disporre il pagamento del saldo degli emolumenti spettanti.

20/06/2015

Contratti di solidarieta' 2015: approvato dalla Commissione Lavoro della Camera un emendamento al Decreto legge n. 65/2015 (Disposizioni in materia di pensioni, di ammortizzatori sociali e di garanzie T.F.R.) che aumenta di 70 milioni la dotazione economica da destinare ai contratti di solidarietà di “tipo b” (ex L. 236/93) destinate alle imprese non soggette al regime di Cigs. La cifra inizialmente prevista, pari a 70 milioni,  in questo caso non sarebbe stata sufficiente, anche in virtù delle molte istanze inevase presentate nel 2014, ora, grazie agli ulteriori 70 milioni garantiti da questo emendamento, sarà possibile ampliare la platea dei possibili beneficiari. L'emendamento proposto ed approvato, pur avendo avuto il parere favorevole del Governo, entrera' in vigore solo al termine dell’iter parlamentare e della pubblicazione del testo di legge in gazzetta ufficiale

19/06/2015

Interventi e Servizi Formativi: l’incontro sulle politiche attive doveva svolgersi giovedì alla presenza di entrambi i rami dell’amministrazione (lavoro e formazione) posto che uno temi avrebbe riguardato la dichiarazione dello stato di crisi del settore e l’apertura di un confronto con il Ministero del Lavoro. Tuttavia, a causa di impegni istituzionali concernenti il ramo “istruzione e formazione” l’incontro è stato rimandato a lunedì 22 giugno p.v. a seguire quello convocato dall’Assessore Lo Bello sull’annualità 2015/2016. Nell’ultimo incontro con l’amministrazione del lavoro, OO.SS. e Enti si erano assunti l’onere di approntare una proposta, di modo che, nel successivo confronto, l’amministrazione si determinasse definitivamente su come procedere subito dopo il trasferimento dei 35 mln del PAC destinate alle politiche attive per i Cassaintegrati 2014. Vedremo quanto peseranno nell’incontro previsto per lunedì p.v. l’approvazione in via preliminare, da parte del CdM, del decreto attuativo sulle politiche attive del lavoro. L’azione del Governo nazionale sul metodo non è certamente condivisibile: se cercava veramente il confronto e la condivisione dalle Regioni sulle politiche attive del lavoro, non avrebbe dovuto inviare un testo già approvato (ancorché in via preliminare) dal Consiglio dei Ministri ma la “bozza del provvedimento”. Sul merito, al momento, il testo non ci convince per niente, ma seguiremo il confronto nazionale, il primo si svolgerà il 25 giugno p.v., raccomandando alla Regione Sicilia di difendere l’autonomia che in questa materia lo Statuto ci assegna. Nell’attesa la trattativa sull’impiego dei 35 milioni destinate alle politiche attive del lavoro deve continuare come previsto e se il Ministro Poletti, tanto bravo a fare le pulci alle Regioni, non provvede a trasferire le risorse per gli ammortizzatori in deroga 2014, come già annunciato alla sua Segreteria per le vie brevi e scritto alla Direzione degli ammortizzatori sociali, i lavoratori manifesteranno a Roma sotto le finestre del Ministero.


Forum Fomazione - Guarda Tutti gli Interventi
Se hai una domanda che pensi possa interessare tutto il "popolo" della formazione inviala utilizzando l'apposito forum qui di seguito. Se il tuo quesito verrà considerato utile per migliorare l'informazione del sito verrà pubblicato con la risposta del Responsabile Regionale Giuseppe Raimondi
Nome
Email