News Scuola - Vedi tutte le news
News Fomazione - Vedi tutte le news
29/01/2015

Garanzia Giovani: dopo le dichiarazioni dell'Assessore Caruso, la UIl Sicilia e la UIl Scuola hanno prontamente reagito con un durissimo comunicato. Riteniamo indispensabile, tuttavia, in questa delicata fase di avvio del programma a bandi pubblicati, un approfondimento con i lavoratori della filiera e pertanto, ci stiamo attivando per organizzare con le altre OO.SS. idonee assemblee.

29/01/2015

Garanzia Giovani: ulteriore presa di posizione della UIL Sicilia - Ex Sportelli, Barone (Uil Sicilia): “Questi lavoratori devono essere garantiti. O Caruso cambia e apre ai sindacati o con la Uil è rottura”. Testo del comunicato stamapa:. “Se l’assessore Caruso non cambia impostazione sul licenziamento dei lavoratori degli ex Sportelli e non convoca le organizzazioni sindacali per spiegare come intende garantire il loro futuro, nessun dialogo sarà più possibile con la Uil Sicilia”.  E’ questa la posizione del segretario generale, Claudio Barone, che ribadisce: “Il Governo Crocetta si era impegnato a non fare macelleria sociale ma già oggi abbiamo migliaia di licenziati della Formazione ai quali vuole aggiungere, fra tre mesi, anche quelli degli ex Sportelli senza offrire nessuna alternativa vera. La tensione sociale è già fortissima e non servono di certo battute di dubbio gusto e il solito scaricabile tra Governo regionale e nazionale. Chiediamo, invece, alla politica l’assunzione di responsabilità sul destino di questa gente e un confronto per individuare soluzioni praticabili al fine di tamponare l’emergenza e riformare l’intero comparto. Tutt’oggi non abbiamo avuto risposte. Il Governo Crocetta deve sapere che di fronte alla disperazione, il sindacato scenderà in piazza con lotte sempre più dure”.

28/01/2015

Comunicato stampa - Ex Sportelli, Barone e Raimondi (Uil Sicilia): “Licenziamenti di massa entro tre mesi. Inaccettabili le dichiarazioni di Caruso”. PALERMO. “Gravissime, e per questo inaccettabili, le dichiarazioni dell’assessore regionale Caruso che ha annunciato altri 1.800 licenziamenti in Sicilia. Sono i lavoratori ex Sportelli che fra tre mesi perderanno il posto. E sempre secondo il Governo regionale, in loro sostituzione si potranno fare nuove assunzioni. Avremo così migliaia di cinquantenni disoccupati, senza alcuna alternativa occupazionale, e nuovi precari destinati a seguire le loro orme, sempre ricattabili da una politica che a parole dice di volere fare le riforme ma in realtà vuole solo continuare ad ampliare il bacino del precariato per il solo consenso elettorale”. Lo dicono Claudio Barone, segretario generale della Uil Sicilia, e Giuseppe Raimondi della Segreteria della Uil Sicilia, che aggiungono: “L’assessore Caruso oggi non ha proposto alcuna soluzione che possa evitare macelleria sociale accoppiata a una nuova ondata di clientelismo. Anzi, sembra quasi ritenere che il problema non riguardi il Governo regionale. Lo dimostra anche la sua battuta di dubbio gusto: “Se lo Stato mette i soldi li assumeremmo anche a vita”.  Non è accettabile - continuano Barone e Raimondi - che di fronte al dramma di migliaia di famiglie ci sia questo atteggiamento irresponsabile e insensibile. La Uil Sicilia chiede da tempo un confronto per individuare soluzioni praticabili per tamponare l’emergenza e rilanciare l’intero comparto (Formazione, Sportelli e Istruzione). Ma tutt’oggi non abbiamo avuto risposte. Il Governo Crocetta deve sapere che di fronte alla disperazione della gente, il sindacato scenderà in piazza con lotte sempre più dure

28/01/2015

GARANZIA GIOVANI – Piano di attuazione regionale 2014/2015: dopo il bando della misura Servizio Civile (scheda n. 6) parte anche la misura Formazione (scheda 2-B) “reinserimento di giovani 15 – 18enni in percorsi formativi. Il DDG. 291 del 26 gennaio 2015 è stato pubblicato con l’allegato Avviso pubblico sul sito ufficiale del Dipartimento Regionale Istruzione e Formazione il 26 gennaio 2015. Gli organismi che vorranno presentare le istanze di finanziamento dovranno farlo entro il 10° giorno dalla data di pubblicazione sul sito ufficiale del Dipartimento. (scarica DDG e avviso allegato)

26/01/2015

Vertenza Formazione Professionale - Comunicato stampa - Nessuna riforma ma solo licenziamenti collettivi nel settore della Formazione professionale siciliana. Per questo siamo pronti a riprendere la protesta. Daremo voce alla disperazione dei lavoratori, da mesi senza stipendio e senza occupazione. Questa famiglie  hanno bisogno di risposte immediate e concrete o altrimenti a Giugno sarà la morte completa del settore e di oltre ottomila operatori”. Lo dice Giuseppe Raimondi, della segreteria della Uil Sicilia, che insieme a Cgil e Cisl, ha chiesto già un incontro al Presidente Crocetta e agli assessori Lo Bello e Caruso. E Raimondi continua: “Manca ancora una programmazione per la futura attività formativa e dal Governo nazionale arrivano solo tagli agli ammortizzatori sociali. A pagare il conto saranno come sempre le fasce più deboli. Per questo chiediamo alla Regione un cambio di rotta. E’ necessario subito un confronto con le organizzazioni sindacali per rilanciare il settore e dare certezze a questi lavoratori. Intanto la prossima settimana la Corte europea dovrebbe esprimersi sull’ammissibilità del ricorso della Uil Scuola in merito all’esclusione degli enti dai benefici della cassa integrazione in deroga. Infine - conclude Raimondi - anche i nostri iscritti potranno partecipare allo sciopero del settore indetto il prossimo 30 Gennaio”.

19/01/2015

Progetto Prometeo: il pronunciamento del CGA, che costituisce un precedente preoccupante non depone a favore della scelta a suo tempo compiuta dall'Assessore Scilabra. Tuttavia l'amministrazione regionale, al momento, ha solo l'obbligo di riesaminare la posizione dell'ente TED INFORMATICA e dare una risposta. Non vogliamo sottovalutare la portata del pronunciamento ma neanche avvalorare gli allarmismi che si sono creati.


Forum Fomazione - Guarda Tutti gli Interventi
Se hai una domanda che pensi possa interessare tutto il "popolo" della formazione inviala utilizzando l'apposito forum qui di seguito. Se il tuo quesito verrà considerato utile per migliorare l'informazione del sito verrà pubblicato con la risposta del Responsabile Regionale Giuseppe Raimondi
Nome
Email